logo comunale logo 150

Piccole Chiese e dintorni 2016

Data dell'evento: 8 maggio - 8 dicembre 2016 icona per la stampa della pagina

Al via l’undicesima edizione della stagione concertistica nei luoghi della nostra storia.

Scorci noti e meno noti della storia e dell'identità cittadina, luoghi ricchi di bellezza, piccoli gioielli segreti solitamente non aperti al pubblico, risuoneranno di note per essere scoperti o riscoperti attraverso la musica. Nell'anno del 150° di fondazione del Comune di Brugherio, un'occasione unica per offrire ai visitatori uno sguardo diverso e inconsueto sulla nostra città che, nel magico incontro tra arte e musica, trova una delle sue più straordinarie espressioni”.

Laura Valli, assessora alle Politiche culturali

 

Riprende la stagione concertistica di “Piccole Chiese e dintorni”, quest’anno all’undicesima edizione, frutto della storica collaborazione fra Fondazione e Scuola di Musica Luigi Piseri (con i suoi docenti ed allievi), Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Brugherio, Teatro San Giuseppe, e con la gradita conferma degli interventi dei volontari dell’Associazione Kairós.

Dallo scorso anno, i volontari di Kairós, prima di ogni concerto, forniscono una presentazione storico-artistica delle chiese ospitanti le manifestazioni, utili spunti per meglio apprezzare luoghi tanto cari alla cittadinanza, ma di cui spesso non si conosce molto

Ecco come presenta la stagione 2016 il Direttore della Piseri Roberto Gambaro:

«Stagione particolarmente interessante per questa edizione dell’anno del 150esimo di fondazione del Comune di Brugherio: si inizia domenica 8 maggio, come sempre alle ore 16, presso la Chiesa di Santa Margherita a Baraggia, con il Trio Pyramid - Teresa Battistessa, Sergio Casellato e Stefano Sala -, insolita formazione di tre corni di bassetto.

Strumento meraviglioso ma poco noto, prediletto da Mozart che ne valorizzò le potenzialità in numerose composizioni, in particolare di tono solenne per diverse occasioni celebrative all’interno della loggia massonica di appartenenza.

Il programma “Corni di bassetto all’opera” prende spunto dalla tradizione di quel periodo di effettuare trascrizioni di celebri brani d’opera mozartiani, estendendo l’operazione anche a Donizetti, Rossini e Mascagni.

Domenica 5 giugno alla Chiesa di Sant’Anna in San Damiano, alle 16, primo appuntamento dei tre di quest’anno dedicati a giovani interpreti; in questo caso si tratta di un quintetto d’archi, Archimede De Martini, Angelo Calvo violini, Simone Draetta, Carlo De Martini viole, Maria Calvo violoncello, alle prese con l’intenso clima del romanticismo tedesco, con la proposta delle pagine dedicate a questa particolare formazione da F. Mendelssohn e J. Brahms.

Martedì 21 giugno, in questo caso alle 21:30, nella splendida cornice di Villa Sormani, in una serata dedicata a un luogo simbolo della storia culturale cittadina, evento speciale e primo appuntamento anche del cartellone estivo de L’altra Stagione, avremo l’esibizione di uno dei fiori all’occhiello della Scuola di Musica, il Piseri Ensemble, compagine di giovani archi preparati e diretti dal M° Piercarlo Sacco, impegnato in un programma dedicato a diverse sfaccettature del repertorio barocco, con l’esecuzione di alcuni contrappunti tratti dall’Arte della Fuga di J. S. Bach e delle celeberrime Quattro Stagioni di A.Vivaldi, solisti Simone Draetta, Giulia Gambaro, Sinni Ricci e Francesca Bonaita, giovane e brillante violinista in carriera ospite per l’occasione.

Dopo la pausa estiva si riprende domenica 23 ottobre, alle 16, al Tempietto di San Lucio in Moncucco, con una proposta preziosa, “Il Ventaglio di Mesdames”, concerto imperniato sul repertorio per arpa di fine settecento, epoca a cui risalgono anche le arpe storiche diMara Galassi e Silvia Musso che avremo il piacere di ascoltare.

Il programma è doppiamente dedicato alla figura di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais, che oltre essere autore de “Il barbiere di Siviglia” e “Le nozze di Figaro” (delle cui versioni operistiche vengono presentate alcune trascrizioni) fu anche famoso musicista e insegnante d’arpa delle figlie di Luigi XV.

Sabato 5 novembre, alle 21, presso la Chiesa di San Bartolomeo sarà la volta di un appuntamento in collaborazione con IMAGOMAGI, la proposta concertistica sorta a valorizzazione del restaurato organo Livio Tornaghi; per l’occasione riuniti tre docenti della “Piseri”: l’organista Riccardo Villani, già protagonista di brillanti serate in questa sede, Alessandro Castelli trombone, e Alberto Cazzulani tromba in un programma che spazia dal barocco all’800 italiano e francese.

Come consuetudine, conclusione di stagione giovedì 8 dicembre, alle 16, alla Chiesa di Sant’Ambrogio, ancora con un giovane interprete, il chitarrista Stefano Matera, che si proporrà in versione solistica con pagine di J. S. Bach e M. M. Ponce, e in veste cameristica con i compagni di studio della nostra scuola e delle nostre masterclass estive, Simone Draetta e Giulia Gambaro violini, Stefano Caroli chitarra; un modo ancora per ribadire il nostro credo sul valore del far musica insieme su cui tanto puntiamo nella nostra proposta formativa».

INFO: Scuola di Musica Luigi Piseri - Via XXV aprile, 61 – 20861 Brugherio

Tel. 039 882477 mail: info@fondazionepiseri.it www.fondazionepiseri.it