logo comunale

Alleanza scuola famiglia: dialoghi per crescere insieme

Data dell'evento: Mercoledì 6 marzo icona per la stampa della pagina

incontri rivolti a genitori, insegnanti ed educatori

E' alla sua quinta edizione il ciclo di incontri "Alleanza scuola e famiglia: dialoghi per crescere insieme" che l'Assessorato alle Politiche educative e gli Istituti Comprensivi propongono nel mese di marzo ai genitori e ai docenti dei loro alunni.

Quest'anno le tematiche proposte tornano a scandire le tre fasce d'età a cui corrisponde la frequenza scolastica per approfondire dinamiche tipiche dello sviluppo evolutivo.

Tre momenti pensati per offrire l'opportunità ai genitori di confrontarsi con esperti, ma anche tra loro, su aspetti importanti della crescita dei propri figli in relazione anche alla vita scolastica e alle dinamiche relazionali complesse che in essa si sviluppano.

A seguire il programma delle serate in dettaglio:

Giovedì 14 marzo, ore 20:45, presso la scuola sec. 1° gr. De Filippo (Istituto scol. N. Sauro) – viale Sant'Anna 61. Tema dell'incontro: "Facciamo finta che io ero...": conoscere il proprio bambino attraverso l'osservazione del gioco. Relatrice: Vania Strazzacappa.

L'incontro è dedicato ad una componente fondamentale dello sviluppo cognitivo, affettivo e relazionale del bambino qual è il gioco: la relatrice affronterà questo tema anche come palcoscenico sul quale i piccoli possono essere osservati da genitori e maestre per comprendere le caratteristiche di ciascun bimbo/a e individuare anche eventuali criticità nello sviluppo del sé e nella relazione con gli altri.

Vania Strazzacappa, psicologa e psicoterapeuta, lavora come consulente psicopedagogica e formatrice negli asili nido, nelle scuole dell'infanzia e primarie, occupandosi del sostegno al ruolo di insegnanti e genitori e di progetti di prevenzione e di promozione del benessere a scuola.

Svolge attività clinica presso l'Istituto Minotauro, dove collabora con il Centro di Consultazione e Psicoterapia e con l'équipe Apprendimento e Orientamento, che si occupa di problematiche di apprendimento e prevenzione della dispersione scolastica e del ritiro sociale.

Conduce laboratori espressivi individuali e di gruppo rivolti ad adolescenti in crisi evolutiva.

Giovedì 21 marzo, ore 20:45, presso la scuola sec. 1° gr. F.lli Kennedy (ICS Don Camagni) – via f.lli Kennedy 15. Tema dell'incontro: Confronto tra ruolo paterno e ruolo materno nell'accompagnare la crescita dei figli tra affettività autorevolezza. Relatori: Sara Baroni e Andrea Cavazzoni.

I conduttori coinvolgeranno i partecipanti in un confronto volto a far ragionare su quali idee di padre e di madre vengono agiti oggi dai genitori: dopo il superamento dei ruoli di madre e padre che nel passato sono stati a lungo concepiti come distinti e quasi contrapposti (la madre fonte di cura e tenerezza, il padre fonte di regole e di disciplina), il presente vede dei ruoli ancora specifici o a volte un po' confusivi e sovrapposti?

Possono i genitori relazionarsi ai propri figli avendo come valore la parità di genere, ma anche dando e rappresentare ciascuno/a comportamenti autonomi ma integrati tra loro?

Sara Baroni, psicologa e psicoterapeuta, lavora come consulente psicopedagogica nelle scuole primarie e dell'infanzia occupandosi del sostegno al ruolo di genitori e insegnanti e di progetti di prevenzione e promozione del benessere a scuola.

Svolge attività clinica per il Centro di Consultazione e Psicoterapia dell'Istituto Minotauro.

Andrea Cavazzoni, psicologo, collabora con l'équipe Apprendimento e orientamento e con il consultorio gratuito della cooperativa Minotauro; svolge attività clinica con adolescenti, giovani adulti e genitori; è consulente nei Servizi di psicologia scolastica della scuole secondarie di primo grado dove incontra studenti, genitori e docenti; partecipa a progetti di prevenzione del disagio adolescenziale e della prevenzione alla dispersione scolastica.

Giovedì 28 marzo, ore 20:45, presso scuola primaria Sciviero (ICS Filippo De Pisis), via Veneto 54. Tema dell'incontro: La presentazione del mondo attraverso i "social" in preadolescenza: sfide e opportunità. Relatore: Gregorio Magri.

L'esperto torna su tematiche giustamente sempre più discusse e sulle quali è auspicabile una maggiore consapevolezza da parte dei genitori: i nostri figli preadolescenti (10-15enni), appaiono estremamente coinvolti in un mondo di relazioni digitali e virtuali, che spesso sono un filo invisibile e sempre presente, che collega tutte le relazioni quotidiane anche in assenza o in sostituzione di comunicazione faccia a faccia.

Come li utilizzano e che significato possono assumere nella costruzione di un'immagine di sé e del mondo? È possibile per i genitori aiutare i propri figli ad usare in modo consapevole i social media come strumenti, inevitabilmente presenti nelle loro vite, per "stare" nel mondo reale?

Gregorio Magri, psicologo e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica.

Si occupa di attività clinica con adolescenti e giovani-adulti. Svolge attività di sostegno a difficoltà di Apprendimento, ritiro scolastico e sociale, di formazione e prevenzione del disagio evolutivo e dei comportamenti a rischio all'interno di contesti scolastici, di supporto all'Orientamento Scolastico e professionale. Conduce laboratori espressivi individuali e di gruppo rivolti ad adolescenti in crisi evolutiva. Si occupa inoltre di attività di formazione con gruppi di insegnanti all'interno di corsi riconosciuti dal Miur.

Per saperne di più
Con questa iniziativa anche quest'anno la collaborazione del Comune di Brugherio con "Il Minotauro" di Milano completa il quadro di interventi così preziosi e graditi sul territorio e che ricordiamo essere costituti in sintesi da:
• incontri con educatrici e genitori dei bimbi iscritti nei Nidi comunali e momenti di osservazione durante la giornata
• il progetto Aquilone svolto tra settembre e dicembre 2018 consistente in incontri tra le psicologhe Baroni e Strazzacappa con maestre e genitori dei bimbi di due e tre anni inseriti al primo anno nelle scuole dell'infanzia e nella Sezione Primavera
• gli Sportelli psico-pedagogici di ascolto che da quasi vent'anni sono presenti nelle scuole di Brugherio, secondo un calendario che vede aperture regolari in 5 plessi di scuola primaria e in 3 plessi di scuola secondaria di 1° grado da ottobre a maggio, incontrando docenti, genitori e alunni/e della secondaria
• partecipazione ad alcuni consigli di classe in cui vengono affrontate situazioni critiche e delicate
• osservazioni autorizzate nelle classi in cui si creano dinamiche relazionali faticose.

Gli esperti che quest'anno stanno lavorando nei Nidi e nelle scuole statali sono:
• dr.ssa Vania Strazzacappa nei Nidi comunali
• dr.sse Sara Baroni e Vania Strazzacappa nelle scuole dell'infanzia e primarie, Sezione primavera
• dr. Dario Cuccolo e Cavazzoni nelle scuole secondarie di 1° grado .

Il Minotauro, Istituto dei codici affettivi, è formato da psicologi e psicoterapeuti che da trent'anni collaborano in attività di ricerca-formazione e consultazione-psicoterapia. Utilizzano un modello psicoanalitico che si ispira al pensiero di Franco Fornari, sviluppato negli anni da Gustavo Pietropolli Charmet ed altri soci. Il Minotauro fa parte dell'AGIPPsA (Associazione Gruppi Italiani di Psicoterapia Psicoanalitica dell'Adolescenza) e collabora con l'ISAPP (International Society for Adolescent Psychiatry and Psychology). Numerose sono le pubblicazioni dei soci dell'Istituto.

Info:
Ufficio Istruzione tel. 039 2893 276/273 – istruzione@comune.brugherio.mb.itwww.comune.brugherio.mb.it