logo comunale

Apre la "Casa Digitale" per avvicinare al web

Data dell'evento: Dal 9 febbraio 2019
Luogo dell'evento: via Piave 11 Monza
icona per la stampa della pagina

Per i brugheresi a Monza in via Piave 11

Nell'ambito delle azioni rivolte alla riduzione «Digital divide» o divario digitale, l'Associazione Smart Nation avvia il progetto Casa Digitale, un'iniziativa che ha l'obiettivo di perseguire la piena inclusione digitale delle persone resistenti alla tecnologia per fattori anagrafici o culturali residenti nei Comuni di Brugherio, Monza e Vedano al Lambro.

Casa Digitale si concretizza in una rete di punti sul territorio dedicati all'innovazione, dove i cittadini possono richiedere supporto gratuito su tematiche collegate a Internet e alle nuove tecnologie.

Ogni punto appartenente alla rete di Casa Digitale offre uno sportello all'interno del quale facilitatori digitali, vale a dire persone in possesso di adeguate competenze, sono disponibili a fornire assistenza a tutti coloro che trovassero difficoltà con le opportunità offerte dalla tecnologia, come l'uso di smartphone, di tablet, delle più comuni applicazioni, degli acquisti online o ancora dell'utilizzo dei servizi digitali erogati dal proprio Comune.

«La cultura digitale – spiega Federico Fratta, fondatore e presidente di Smart Nation - fornisce molte opportunità per migliorare la propria vita: purtroppo in Italia spesso queste opportunità non vengono colte a causa di un diffuso analfabetismo digitale. Con questo progetto ci poniamo l'obiettivo di invertire tale tendenza promuovendo attività legate a innovazione e digitale».

Come? Intervenendo all'interno della soglia di attenzione dell'individuo con il solo trasferimento delle competenze digitali verso le quali è naturalmente predisposto, in quanto ne percepisce il bisogno, facendogli così acquisire fiducia negli strumenti tecnologici e nelle proprie capacità.

«Casa Digitale non è un punto di arrivo, ma una tappa importante del percorso che l'Amministrazione sta compiendo nella direzione della semplificazione delle procedure e della digitalizzazione dei servizi - sottolinea Marco Magni, Assessore allo Sviluppo del Territorio del Comune di Brugherio -.

Le sfide infatti sono ancora tante, una su tutte affrontare il problema del basso livello di competenze digitali. La prospettiva è quella di più case di impulso territoriale pubblico dove si dispongono servizi, dati e informazioni soprattutto a livello comunale, e di case digitali anche integrate da privati, con servizi aggiuntivi».

Il servizio è gratuito sia per i cittadini che per la Pubblica Amministrazione ed è reso possibile dal supporto di Fondazione Micron e da alcune aziende che hanno creduto nell'iniziativa.

Casa Digitale inizia la propria attività in due sedi: per i cittadini di Brugherio e Vedano al Lambro in via Piave n. 11 a Monza tutti i sabato, dalle 9 alle 13, a partire dal prossimo 9 febbraio; per i cittadini di Monza presso lo sportello attivo in piazza Carducci (all'interno dei locali destinati all'ufficio REI) tutti i martedì, dalle 9 alle 13, a partire dal 5 febbraio.

Il servizio su prenotazione è gratuito telefonando al nr. 351 5588636 (anche con WhatsApp e Telegram) oppure scrivendo direttamente a: prenota@casadigitale.org o ancora attraverso il sito internet www.casadigitale.org

Per saperne di più
Micron Technology è una multinazionale americana nel settore della tecnologia (principalmente memorie) con quartier generale italiano a Vimercate: tramite la Fondazione omonima è impegnata in varie attività a sostegno del no profit in ambito tecnologico soprattutto con programmi di supporto alle scuole (STEM) e digitalizzazione.

allegato

Comunicato stampa