logo comunale

Assegnazione di contributi a favore di inquilini che si trovano nella situazione di morosità incolpevole

Data dell'evento: lunedì 11 novembre 2019 icona per la stampa della pagina

DGR Regionale XI / 602 Fondo morosità incolpevole

Oggetto: assegnazione di contributi a favore di inquilini che si trovano nella situazione di morosità incolpevole.

Destinatari: soggetti e/o nuclei familiari in stato di morosità incolpevole, titolari di contratti sul libero mercato, destinatari di atto di intimazione di sfratto per morosità con atto di citazione per la convalida.

Definizione dello stato di morosità incolpevole: la morosità incolpevole può essere determinata, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dalle più cause, ad esempio: licenziamento; mobilità; cassa integrazione; mancato rinnovo di contratti a termine; accordi aziendali e sindacali con riduzione dell'orario di lavoro....;
La perdita, o consistente riduzione della capacità reddituale, deve essere avvenuta successivamente alla stipula del contratto di locazione e porsi, dunque, quale condizione che produce la morosità.

Requisiti di accesso: possono partecipare i soggetti e/o i nuclei familiari residenti nel Comune di Brugherio, con contratti di locazione sul libero mercato, che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • reddito I.S.E. (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a € 35.000,00, oppure reddito I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a € 26.000,00;
  • essere destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità con atto di citazione per la convalida;
  • essere titolare di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9) e risiedere nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno;
  • avere cittadinanza italiana, di un Paese dell'Unione Europea, oppure possedere un regolare titolo di soggiorno nei casi di cittadini non appartenenti all'U.E.;
  • non essere titolare, né il richiedente né alcun componente della famiglia, al momento di presentazione della domanda di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare nella provincia di Monza e Brianza.

Entità e modalità di erogazione del contributo:

Il contributo può essere erogato, previo accordo tra le parti (proprietario e inquilino), come segue:

FINALITA’

ACCORDO TRA LE PARTI

BENEFICIARIO

CONTRIBUTO MASSIMO

a) Sanare la morosità incolpevole indicata nell’atto di intimazione dello sfratto qualora il periodo residuo del contratto in essere non sia inferiore ad anni due.

Proprietario: chiusura procedura di sfratto.

Inquilino: si impegna a riprendere i pagamenti regolari del canone di locazione e delle spese accessorie.

Patto di Servizio con il proprietario e con l’inquilino nel quale vengono ratificati gli accordi presi tra le parti.

Azioni monitoraggio e verifica Patto.

Il contributo viene erogato direttamente al proprietario con le modalità definite nel Patto di Servizio.

Si riconosce l’intera quota della morosità indicata nell’atto di intimazione di sfratto sino a un contributo massimo di € 8.000,00.

b) Ristorare la proprietà dei canoni corrispondenti alle mensilità di differimento qualora il proprietario dell'immobile consenta il differimento dell'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile per il tempo necessario a trovare un'adeguata soluzione abitativa all'inquilino moroso incolpevole.

Proprietario: differisce la procedura di sfratto stabilendo un periodo di differimento.

Inquilino: si impegno a trovare un’adeguata soluzione abitativa e a rilasciare l’alloggio dopo il periodo convenuto di differimento. Impegno a corrispondere le spese accessorie.

Patto di servizio con il proprietario e con l’inquilino nel quale vengono ratificati gli accordi presi tra le parti.

Azioni monitoraggio e verifica Patto di Servizio.

Il contributo viene erogato direttamente al proprietario con le modalità definite nel Patto di Servizio.

Si riconosce la somma complessiva dei canoni mensili indicati nel Patto di Servizio e corrispondenti al periodo di differimento concesso, sino a un contributo massimo di € 6.000,00.

c) Riconoscimento di un contributo per assicurare all’inquilino il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione.

Patto di Servizio con l’inquilino per la definizione delle modalità e delle condizioni per l'erogazione del contributo.

 

Il contributo viene erogato direttamente all’inquilino con le modalità definite nel Patto di Servizio.

Contributo per il pagamento del deposito cauzionale.

d1) Assicurare il versamento di alcune mensilità relative a un nuovo contratto di locazione da sottoscrivere a canone concordato o comunque inferiore al libero mercato.

d2) Assicurare il versamento di alcune mensilità relative alla morosità contratta e di alcune mensilità per un contratto a canone concordato, rinegoziato con il proprietario dell'alloggio del contratto in essere.

 

 

Patto di Servizio con il proprietario e con l’inquilino per erogazione contributo. Azioni di monitoraggio e verifica Patto di Servizio.

 

Il contributo viene erogato direttamente al proprietario con le modalità definite nel Patto di Servizio.

 

 

 

Versamento di un numero di mensilità relative a un nuovo contratto da sottoscrivere a canone concordato fino alla capienza del contributo massimo concedibile di € 12.000,00

Copertura quota parte morosità contratta e versamento di un numero di mensilità relative al contratto rinegoziato a canone concordato fino alla capienza del contributo massimo concedibile di € 12.000,00.

Modalità e tempi presentazione delle domande

Le domande devono essere presentate dalla pubblicazione dell'Avviso sull'Albo Pretorio e sul sito comunale http://www.comune.brugherio.mb.it entro e non oltre il 30 novembre 2019.

Le domande possono essere presentate esclusivamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Brugherio, Piazza Cesare Battisti, 1, nei seguenti orari: da lunedì a venerdì 9.00-12.30; mercoledì 14.30-18.45.

Le domande devono essere predisposte secondo il Modulo di Domanda scaricabile a piè di pagina e corredato da tutta la documetazione richiesta in fotocopia. La modulistica è disponibile anche presso l'Ufficio Casa - P.zza C. Battisti, 1, il mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle 14.30 alle ore 19.00.

Erogazione del contributo

L'Ufficio Casa espletato l'esame di ammissibilità delle domande pervenute, contatterà il locatario per il prosieguo dell'istruttoria (valutazione della situazione di morosità incolpevole ed individuazione delle soluzioni più idonee per i soggetti coinvolti).

Definite le possibili soluzioni verranno concordati e sottoscritti formalmente Patti di Servizio tra inquilino e proprietario nei quali verranno declinate le modalità, le condizioni e l'entità del contributo.

I Patti di Servizio sottoscritti verranno verificati e monitorati dall'ufficio preposto. I contributi verranno assegnati con specifico atto e liquidati secondo le tempistiche e le modalità previste nei Patti di Servizio.

Cause d’esclusione dal beneficio e incompatibilità

Non possono accedere al contributo i soggetti che ne hanno già beneficiato in passato ai sensi delle DGR 5644/2016 e DGR 7464/2017.

Sono esclusi dai benefici i richiedenti che risultano aver effettuato dichiarazioni mendaci e/o non abbiamo presentato tutti i documenti richiesti.