logo comunale

BRUMA tinge di giallo la Biblioteca

Data dell'evento: icona per la stampa della pagina

Il primo appuntamento giovedì 12 aprile, alle 21, con Massimo Carlotto

Nasce sotto il segno del giallo l'undicesima edizione di BRUMA, la rassegna letteraria monografica, a cura della giornalista e scrittrice Camilla Corsellini, promossa dall'Assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca del Comune di Brugherio (MB).

Ospiti d'eccezione saranno Massimo Carlotto, Marco Malvaldi e Maurizio De Giovanni, tre fra i migliori scrittori italiani che, secondo la formula consolidata di BRUMA, saranno protagonisti di serate monografiche che ripercorreranno tutta la loro bibliografia.

Ad aprire la rassegna giovedì 12 aprile alle 21 sarà Massimo Carlotto, autore padovano famoso per le indagini dell'investigatore Buratti detto l'Alligatore e per molti romanzi che raccontano il cuore nero del Nordest e dell'animo umano. Venerdì 20 aprile alle 21 appuntamento con Marco Malvaldi, scrittore pisano noto al grande pubblico per le indagini poliziesche del BarLume (da cui è stata tratta una serie per Sky Cinema) e autore di gialli a sfondo storico e di saggi tra scienza e letteratura. Giovedì 26 aprile alle 21 sarà la volta di Maurizio De Giovanni, napoletano doc e autore della serie cult con protagonista il commissario Ricciardi e di quella del gruppo investigativo dei Bastardi di Pizzofalcone, diventata anche una serie tv trasmessa da Rai 1.

«La letteratura gialla, nata in origine come un genere minore è ormai diventata la migliore chiave per interpretare la realtà contemporanea - spiega Corsellini -. Amata moltissimo dal pubblico, è uno dei migliori mezzi per esorcizzare paure ed inquietudini che da sempre ci tormentano. Oggi i migliori scrittori italiani sono giallisti o, per meglio dire, usano il giallo per esplorare la natura umana e le sue ombre. A BRUMA incontreremo Massimo Carlotto, Marco Malvaldi, Maurizio De Giovanni, tre maestri indiscussi della letteratura italiana che ci porteranno dietro le quinte del giallo d'autore".

Fondamentale per la continuità del progetto il sostegno dell'Amministrazione come spiega l'Assessora alla Cultura Laura Valli: «Non si può che essere orgogliosi se, da "Scienza, ultima frontiera" a "BRUMA" , i grandi nomi della ricerca e della letteratura frequentano con piacere la nostra città, confermando Brugherio e la nostra Biblioteca come polo di attrazione culturale della Brianza.

In questa undicesima edizione della rassegna abbiamo scelto di ospitare tre fra i più amati grandi nomi del giallo d'autore italiano, che ci faranno scoprire da dove e come nascono le storie e i protagonisti dei loro romanzi: dai vecchietti del BarLume al commissario Ricciardi, dall'Alligatore ai Bastardi di Pizzofalcone. Personaggi a cui in diversi casi la tv ha dato un volto e che ci ha reso familiari, ma a cui la scrittura ha impresso stile e carattere, costruendo trame e intrighi che indagano il nostro Paese nei suoi aspetti più nascosti, negli "strappi sul tessuto della vita sociale" o nella "zona grigia" in cui la criminalità incontra le istituzioni».

BRUMA è un evento a cura di Bookteller Eventi Letterari Ufficio Stampa per l'editoria.

Tutti gli incontri, a ingresso libero, si terranno presso la Biblioteca di Brugherio (MB) in via Italia 27.

Per informazioni: 039.2893400/410 biblioteca@comune.brugherio.mb.it

A seguire biografie ospiti e curatrice rassegna

Massimo Carlotto

Massimo Carlotto (Padova, 1956) - Scrittore padovano, scoperto dalla scrittrice e critica Grazia Cherchi, esordisce nel 1995 con "Il fuggiasco", pubblicato dalle Edizioni E/O e vincitore del Premio del Giovedì 1996.

Per la stessa casa editrice ha scritto: "Arrivederci amore, ciao", "La verità dell'Alligatore", "Il mistero di Mangiabarche", "Le irregolari", "Nessuna cortesia all'uscita" (Premio Dessì 1999 e menzione speciale della giuria Premio Scerbanenco 1999), "Il corriere colombiano", "Il maestro di nodi" (Premio Scerbanenco 2003), "Niente, più niente al mondo" (Premio Girulà 2008), "L'oscura immensità della morte", "Nordest" con Marco Videtta (Premio Selezione Bancarella 2006), "La terra della mia anima" (Premio Grinzane Noir 2007), "Cristiani di Allah" (2008), "Perdas de Fogu" con i Mama Sabot (Premio Noir Ecologista Jean-Claude Izzo 2009), "L'amore del bandito" (2010), "Alla fine di un giorno noioso" (2011), "Il mondo non mi deve nulla" (2014), la fiaba "La via del pepe", con le illustrazioni di Alessandro Sanna (2014), "La banda degli amanti" (2015), "Per tutto l'oro del mondo" (2016) e "Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane"(2017).

Sempre per le Edizioni E/O cura la collezione Sabot/age. Per Einaudi Stile Libero ha pubblicato "Mi fido di te", scritto con Francesco Abate, "Respiro corto", "Cocaina" (con Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo) e, con Marco Videtta, i quattro romanzi del ciclo "Le Vendicatrici (Ksenia, Eva, Sara e Luz)".

Per Rizzoli ha pubblicato nel 2016 "Il Turista". I suoi libri sono tradotti in molte lingue e ha vinto numerosi premi sia in Italia che all'estero.
Massimo Carlotto è anche autore teatrale, sceneggiatore e collabora con quotidiani, riviste e musicisti.

Marco Malvaldi

Marco Malvaldi (Pisa, 1974) Scrittore pisano e ricercatore presso il Dipartimento di Chimica Biorganica dell'ateneo di Pisa, si è affermato nel panorama della narrativa italiana grazie alla serie del BarLume di Pineta (pubblicata da Sellerio), dedicata alle indagini poliziesche del barista di provincia Massimo e a un gruppo di anziani signori che frequentano il suo locale.

Dopo "La briscola in cinque" (2007), "Il gioco delle tre carte" (2008) e "Il re dei giochi" (2010), ha pubblicato "Odore di chiuso" (Sellerio, 2011), romanzo di ambientazione tardo ottocentesca che ha come protagonista lo scrittore e gastronomo Pellegrino Artusi.

Seguono "Il telefono senza fili" e "La battaglia navale", ultimo romanzo del ciclo del BarLume. Nel 2015 ha scritto il saggio sullo sport "Le regole del gioco"(Bur) e "Buchi nella sabbia"(Sellerio), opera storico-poliziesca ambientata tra gli anarchici italiani di inizio Novecento. Nel saggio "L'infinito tra parentesi" (Rizzoli, 2016), racconta le reciproche influenze tra scienza e finzione letteraria.

Nel 2017 è uscito il giallo "Negli occhi di chi guarda"(Sellerio).

Maurizio De Giovanni

Maurizio De Giovanni (Napoli, 1958) Scrittore napoletano, nel 2005 vince un concorso per giallisti esordienti con un racconto incentrato sulla figura del commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta.

Il personaggio gli ispira un ciclo di romanzi, pubblicati da Einaudi Stile Libero, che comprende "Il senso del dolore", "La condanna del sangue", "Il posto di ognuno", "Il giorno dei morti", "Per mano mia", "Vipera" (Premio Viareggio, Premio Camaiore), "In fondo al tuo cuore" e "Anime di vetro". 

Nel 2012 esce per Mondadori "Il metodo del Coccodrillo" (Premio Scerbanenco), dove fa la sua comparsa l'ispettore Lojacono, ora fra i protagonisti della serie dei Bastardi di Pizzofalcone, ambientata nella Napoli contemporanea e pubblicata da Einaudi Stile Libero (nel 2013 è uscito il secondo romanzo della serie, "Buio"; nel 2014  "Gelo"; nel 2015  "Cuccioli"; nel 2016 "Pane" e nel 2017 "Souvenir").

Nel 2014, sempre per Einaudi Stile Libero, de Giovanni ha pubblicato anche l'antologia "Giochi criminali" (con Giancarlo De Cataldo, Diego De Silva e Carlo Lucarelli). In questo libro appare per la prima volta il personaggio di Bianca Borgati, contessa Palmieri di Roccaspina, sviluppato in "Anime di vetro". 

Nel 2015 è uscito per Rizzoli il romanzo "Il resto della settimana".

Per Einaudi è uscito nel 2016 "Il metodo del coccodrillo". Tutti i suoi libri sono tradotti o in corso di traduzione in Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Russia, Danimarca e Stati Uniti. De Giovanni è anche autore di racconti a tema calcistico sulla squadra della sua città, della quale è visceralmente tifoso, e di opere teatrali.

Camilla Corsellini

Giornalista e scrittrice, è diplomata in Scrittura e Storytelling al Master in Tecniche della Narrazione della Scuola Holden di Torino.

Ha scritto testi teatrali e pubblicato racconti in raccolte e riviste letterarie (Zandegù, CartaCanta, Argo, Watt).

Dal 2004 lavora in ambito editoriale organizzando eventi e promuovendo libri e scrittori per i principali editori italiani. Dal 2007 è curatice della rassegna letteraria BRUMA (10 edizioni - Biblioteca di Brugherio - MB).

Dal 2012 dirige Bookteller Eventi Letterari, un'agenzia di ufficio stampa per l'editoria e di vendita di diritti editoriali con sede a Roma e Bruxelles.

Allegati:

manifesto iniziativa