logo comunale

L'altra Stagione 2018

Wed Jun 27 09:52:00 CEST 2018 icona per la stampa della pagina

“Cafè Pearls by Marco Ricci”, concerto jazz di grande energia e raffinatezza

E' il jazz il protagonista del secondo appuntamento con l'edizione 2018 de "l'altra Stagione", la rassegna di eventi teatrali e musicali estivi che nasce dalla fortunata e collaudata collaborazione fra Comune, Fondazione Luigi Piseri e Teatro San Giuseppe.

Questa volta in compresenza con "Piccole Chiese...e dintorni", nella splendida cornice di Villa Sormani in Moncucco di Brugherio, giovedì 21 giugno alle 21:15 (in caso di maltempo Auditorium Comunale, via San Giovanni Bosco 29), Marco Ricci e la sua band presentano "Cafè Pearls", un viaggio musicale dai colori forti del jazz elettrico alle sfumature pastello del jazz europeo.

Eseguiranno brani originali che si ispirano ai suoni e all'estetica jazz-rock, con una speciale attenzione alla musica dei Weather Report passando attraverso pezzi di grandi compositori come Wayne Shorter e Joe Zawinul.

Il tutto in una chiave personale, ma al tempo stesso non distante dalle sonorità originali e da quelle degli altri gruppi in auge a cavallo degli anni '70 e '80.

Insieme a Ricci, Daniele Comoglio (sassofono), Francesco Ragonese (pianoforte), Alessandro Rossi (percussioni), Martino Malacrida (batteria), quattro artisti che condividono la stessa visione dell'essere musicista a tutto tondo: la padronanza del proprio strumento nei diversi linguaggi musicali, l'apertura verso ogni forma stilistica, la capacità di vivere e condividere in maniera profonda il proprio pensiero.

L'intreccio sonoro che scaturisce dal loro incontro è la fusione di quattro personalità ricche e complesse e, allo stesso tempo, entusiaste e comunicative.

Ingresso libero.

Info: tel. 039 2893214 – cultura@comune.brugherio.mb.it

Bobby Solo in concerto a Brugherio

Mercoledì 18 luglio arriva la serata estiva clou dell'edizione 2018 de "l'altra Stagione", quella che, per interderci, offre un tuffo nelle atmosfere del passato.

La guest star di quest'anno sarà Bobby Solo che, alle 21:30, riempirà piazza Roma (in caso di maltempo, Teatro San Giuseppe, via Italia 76) di appassionati e curiosi giunti per ascoltare l'esibizione del cantante romano.

Accompagnato dalla sua band, l'inossidabile interprete della musica italiana proporrà i suoi successi in un crescendo di emozioni: da Una lacrima sul viso a Se piangi se ridi, ai grandi classici del rock and roll, immortali come i loro interpreti, da Elvis Presley a Chuck Berry passando per Little Richard, che da sempre sono la sua maggiore ispirazione.

Un grande ospite, quindi, che è autore, compositore e produttore e che, nel corso di una carriera lunga cinquant'anni, ha saputo rinnovarsi, restando sempre fedele alle proprie passioni.

Bobby Solo, classe 1945 all'anagrafe Roberto Satti, appartiene senza ombra di dubbio alla categoria degli artisti senza tempo, quelli che hanno saputo attraversare mezzo secolo di musica grazie a uno stile accattivante e alla simpatia con cui si presentano sul palco.

La sua voce, capace di passare da profondi bassi a limpidi falsetti, ricorda quella del grande Elvis Presley, cui lui si è sempre ispirato senza limitarsi a essere semplice imitatore.
Ingresso libero.

N.B. l'Altra Stagione (V edizione) è la rassegna di eventi teatrali e musicali estivi che nasce dalla fortunata e collaudata collaborazione fra Comune, Fondazione Luigi Piseri e Teatro San Giuseppe.

Info: tel. 039 2893214 – cultura@comune.brugherio.mb.it

Concerto solidale di rock e folk celtico, ma non solo, con la band ”The Willin’ Fools”

Venerdì 17 agosto, alle 21:30, appuntamento nella suggestiva atmosfera agostana di piazza Roma per un coinvolgente concerto nel cartellone de "l'altra Stagione 2018", la rassegna di eventi teatrali e musicali estivi che nasce dalla fortunata e collaudata collaborazione fra Comune, Fondazione Luigi Piseri e Teatro San Giuseppe.

Capitanata dallo stravagante compositore Hughes Conor, a grande richiesta torna la band irlandese "The Willin' Fools", che si presenta con un mix di folclore celtico miscelato a stili musicali provenienti dai paesi dell'est, pezzi rock e melodie ai tipici suoni del mandolino e delle uilleann pipes (le cornamuse irlandesi).

Uno spettacolo allegro e coinvolgente di musica e di ballo il cui ricavato va alla Onlus Noiperloro – di cui Conor è volontario e presidente - che sostiene piccoli abbandonati e disabili ospitandoli in case-famiglia nella rumena Nicoresti, e realizza progetti di solidarietà rivolti a bambini, anziani e famiglie in stato di bisogno, sempre in Romania

Trattandosi quindi di un concerto con anche uno specifico scopo di solidarietà, ancor di più si raccomanda di non mancare a questa serata per celebrare – di fronte a tante situazioni disperate - la vita con la gioia della musica e del ballo... e sicuramente i Willin' Fools non mancheranno di coinvolgere il pubblico in questo senso.

In caso di maltempo Auditorium Comunale, via San Giovanni Bosco 29.

Info: Ufficio Cultura del Comune di Brugherio – tel. 039 2893.214
cultura@comune.brugherio.mb.it – www.comune.brugherio.mb.it

Senza Filtro. Uno spettacolo toccante e poetico per Alda Merini

E' settembre e come accade da tanti anni a questa parte tornano in città gli Eccentrici Dadarò questa volta con "Senza Filtro. Uno spettacolo per Alda Merini", uno spettacolo da loro prodotto e realizzato da Fabrizio Visconti e Rossella Rapisarda, che va ad inserirsi nell'ambito della rassegna di eventi teatrali e musicali estivi "l'altra Stagione 2018".

Eccentrici, appunto, come eccentrico è il loro repertorio che travolge letteralmente il pubblico spaziando fra musica, acrobazie, storie senza confini.

Ed è proprio una storia senza confini anche quella dedicata alla vita e all'arte della poetessa milanese Alda Merini che andrà in scena giovedì 13 settembre, alle 21, nel Cortile della Lettura in via Italia 19 (in caso di maltempo Auditorium Comunale, via San Giovanni Bosco 29).

"Uno spettacolo emozionante, pieno di poesia, capace di restituire il ricordo della Merini con parole, musica e canto. Sullo sfondo di una stanza in cui regna sovrano il disordine, attribuito alle grandi menti, una figura minuta, quella di Rossella Rapisarda, sensibile e fine interprete di un monologo dalla misura calibrata.

Bastano pochi dettagli per presentare il personaggio della Merini: perle, rossetto, sigarette. Basta un luogo: il Bar Charlie con i soliti frequentatori, i soliti personaggi.

E poi arriva immancabilmente la musica senza la quale non si può sentire l'amore. Perché la Merini amava la musica specie Celentano.

La musica come la poesia ci fa essere eterni. Ma non sempre si riesce ad essere eterni.

Lo spettacolo si apre con il dilemma di una scrittrice che di fronte alla sua macchina da scrivere è alla ricerca di un finale.

Un finale che trova il suo epilogo il 1° novembre del 2009, quando sui Navigli si spegneva la grande anima della poetessa.

In realtà quello che è in scena è una sorta di angelo che ripercorre la vita della Merini, una vita funestata dall'esperienza in manicomio, dal dolore, ma anche da tanto amore e da tanti incontri che hanno fatto della sua vita la più bella poesia.

Le cose volano e non si sa dove vanno a finire. Chissà dove sei volata via tu Alda? Ovunque sei, siamo certi che tu stia componendo versi d'amore, versi che esaltano la vita, versi che raccontano di te, di noi, di ciò che ti circonda, elevando il consueto a puro lirismo.

Un monologo delicato quello di Rossella Rapisarda che ci dice di come per scrivere, bisogna avere un grande dolore dentro e la Merini ne serbava di dolore dentro ma nonostante ciò si è fatta cantore dell'esaltazione della vita, perché ferma nell'idea che la poesia è salvezza ma anche condanna.

Tutti nella vita abbiamo un punto fermo, per la Merini quel punto fermo è stata la scrittura, quel qualcosa che l'ha fatta sopravvivere anche all'elettroshock in manicomio.

Uno spettacolo intriso di poesia e che si manifesta come una dichiarazione d'amore per una poetessa che ha fatto la storia del nostro Novecento letterario.

E l'operazione riesce perché mossa dall'esigenza di andare ad indagare in chiave lirica ed ironica sul dietro le quinte della sua vita, attraverso la raccolta di testimonianze di amici, conoscenti e gente comune che non l'hanno scordata".

(da: https://www.recensito.net/teatro/al-teatro-libero-senza-filtro-uno-spettacolo-per-alda-merini-con-una-emozionata-rossella-rapisarda.html)

*"l'altra Stagione 2018" è la rassegna che nasce dalla fortunata e collaudata collaborazione fra Comune, Fondazione Luigi Piseri e Teatro San Giuseppe

Info: Ufficio Cultura del Comune di Brugherio – tel. 039 2893.214
cultura@comune.brugherio.mb.it – www.comune.brugherio.mb.it

Per la 5° edizione del Poetry Slam Ghirlande “La rivoluzione quotidiana”: ospite MC Davide ScartyDoc Passoni

Ultimo appuntamento della rassegna "l'altra Stagione 2018" con la gara tra poeti che declamano le proprie composizioni

A completare il cartellone estivo de "l'altra Stagione", ecco l'appuntamento con la quinta edizione del Poetry Slam Ghirlande, organizzato e promosso dal Gruppo di lettura Poetike della Biblioteca Civica - con il patrocinio di Poetry Slam Lombardia e di LIPS (Lega Italiana Poetry Aslam) - che ha selezionato i testi che verranno declamati dal vivo nel corso della serata di giovedì 20 settembre 2018 nel Cortile della lettura Tina Magni di via Italia 19 (o nella sala conferenze dell'adiacente Biblioteca Civica, in caso di maltempo).
Per i pochi che ancora non lo sapessero, è doverosa una premessa per spiegare cosa sia il Poetry Slam. E', in parole povere, una gara tra poeti che fa il suo esordio al Green Mill di Chicago nel 1986 e che da allora si è diffusa in tutto il mondo. Le regole per partecipare sono semplici: si hanno tre minuti a disposizione per interpretare ad alta voce poesie proprie, senza l'ausilio di musica, né maschere, né altri oggetti scenici. A condurre la gara è un MC (Master of Ceremony), la giuria è estratta a sorte fra il pubblico e, al termine dell'esecuzione, assegna un punteggio. Il poeta che ottiene il punteggio maggiore vince.
Ed ora torniamo a noi: il tema di questa edizione è "La rivoluzione quotidiana".

Ospite straordinario della serata sarà MC Davide Scarty Doc Passoni, in arte "ScartyDoc" appunto.

Classe 1985, è un poeta, un musicista, un grafico, un operatore sociale. Ce le ha proprio tutte.

È anche slammer affermato, critico, vincitore del Premio Dubito 2014 con Eell Shous, un suo progetto musicale in collaborazione con Marco Tenpo Lombardo.

Ingresso libero.

Attenzione! Non appena la giuria di selezione avrà selezionato i poeti finalisti che si sfideranno a colpi di lettura poetica, sarà nostra premura comunicare i loro nomi.

*"l'altra Stagione 2018" è la rassegna che nasce dalla fortunata e collaudata collaborazione fra Comune, Fondazione Luigi Piseri e Teatro San Giuseppe

Info: Biblioteca Civica, via Italia 27 - tel. 039 2893.401 -
biblioteca@comune.brugherio.mb.it; www.comune.brugherio.mb.it