logo comunale logo 150

In vetrina

icona per la stampa della pagina

Nello spazio di ingresso della biblioteca sono allestite alcune vetrine temporanee in cui esponiamo libri, cd e dvd "a tema".

Tutti possono essere presi in prestito per 30 giorni, secondo le modalità consuete.

Vieni a scoprire gli scaffali tematici direttamente in biblioteca, oppure scarica i percorsi bibliografici che abbiamo preparato, collegandoti alla pagina Bibliografie.

Tutte le sfumature del giallo

Lo scaffale tematico Tutte le sfumature del giallo è nato nel 2011 e propone, lungo tutto l'anno, una serie di libri gialli, per scoprire o riscoprire le mille sfaccettature di questo genere che ormai non rappresenta più una sottoletteratura.

  • Il primo appuntamento si intitola Il giallo storico ambientato nell'antichità - Egitto, Grecia, Palestina, Roma, Cina. Protagonisti, in qualità di investigatori: Elio Sparziano, Marco Didio Falco, Aristotele, il principe Meren, Alexandros e Leonidas, Prodico, Publio Aurelio Stazio, gli alunni del maestro Xanto, il giudice Dee.
  • Il secondo appuntamento è dedicato alle investigatrici, con Giallo mimosa - Quando l'indagine è donna. Dall’Italia agli USA, dalla Francia alla Svezia, dall’Inghilterra al Botswana, dalla Spagna alla Russia, dal Cile alla Danimarca, poliziotte, investigatrici private e detective per caso.
  • Il giallo storico ambientato nel medioevo - Dal VII al XIV secolo è il terzo scaffale dedicato alle sfumature del giallo. Un viaggio nel tempo e nello spazio, dall'Inghilterra alla Francia, dalla Spagna ai Balcani, dall'Italia al Galles passando in rassegna detective di ogni genere: religiosi, cavalieri, medici, balivi...
  • La quarta rassegna di Tutte le sfumature del giallo, Gialloviaggio, è costruita per accompagnare un viaggio, reale o immaginario che sia: presenta alcune figure di detective da tutto il mondo, scelti per la caratteristica di riuscire a incarnare il proprio paese, la propria città, facendoci immedesimare. L’ideale, dunque, per preparare la partenza, o accompagnare la permanenza, o riassaporare il ricordo al ritorno. O anche per viaggiare senza muoversi da casa o dalla biblioteca.
  • Il giallo storico ambientato in epoca moderna - Dal XV al XVIII secolo. Siamo al quinto appuntamento nella nostra esplorazione delle molte sfumature del giallo, il terzo che riguarda quelli di ambientazione storica. Dopo l’epoca antica e quella medievale, il nostro viaggio tocca l’epoca moderna, che inizia con l’avvento dell’Umanesimo e termina con la Rivoluzione francese, lungo quattro secoli (dal XV al XVIII). La produzione di gialli ambientati in questo periodo è molto diversificata, gli autori e le ambientazioni spaziano in tutto il mondo, a comporre un panorama appetitoso e, probabilmente, meno conosciuto.
  • A quattro mani: gialli scritti da coppie di autori Il sesto appuntamento della rassegna sulle svariate e molteplici “sfumature del giallo” ci porta a scoprire un mondo che sembra contravvenire ad alcuni principi-base dell’arte dello scrivere. È o non è la scrittura un atto individuale per definizione? Eppure c’è un territorio, non piccolo, in cui a produrre bei romanzi gialli sono coppie di scrittori, sodalizi felici che in qualche modo riescono a far convivere ed esaltare le potenzialità di due teste e quattro mani. Ecco dunque un itinerario ragionato nel mondo dei gialli a due, a partire dalle coppie famose per passare a quelle in famiglia, le coppie emergenti o poco conosciute e infine due aspetti peculiari che sono il “noir di inchiesta” con la coppia scrittore-giornalista e il giallo scritto a distanza. Anche questa volta ce n’è per tutti i gusti, approfittane!
  • Il giallo storico ambientato tra il 1800 e il 1920 - Il secolo XIX e la Prima Guerra Mondiale. Dopo aver esplorato i territori del giallo ambientato in epoca antica, greca e romana ma anche cinese, nel sempre affascinante Medioevo, nei secoli dell'epoca cosiddetta moderna, approdiamo all'Ottocento, con una piccola smarginatura nel Novecento per comprendervi i primi due decenni, quelli della Grande guerra. Il giallo nell'Ottocento si sente a casa sua, perché è nato proprio qui: com'è noto, la data convenzionale di nascita del genere è il 1841, anno di pubblicazione de I delitti della via Morgue, scritto da E. A. Poe. Ma il nostro non sarà un viaggio alle origini del giallo, bensì una ricognizione nei gialli ambientati in quell'epoca. Speriamo di stupirvi offrendovi una produzione abbondante e non raramente di qualità: ben 146 titoli, di autori meno noti al pubblico, ma di sicuro valore narrativo, in un sapiente miscuglio di ambientazione storica, trama, bei personaggi, suspense. Davvero ce n'è per tutti i gusti.
  • Il giallo sottocasa, tra Milano e la Brianza. Quando nasce come genere, il giallo è per sua natura “metropolitano”: la città ne è l'ambientazione naturale. Vuoi perché la metropoli è il luogo dei delitti, vuoi perché proprio attraverso la narrazione gialla è possibile conoscere il volto meno presentabile della moderna città, vuoi anche perché vi è buon gioco nel contrapporre la burocratica e inetta struttura poliziesca con la genialità individuale dell'investigatore che sa venire a capo delle indagini. Con lo sviluppo del genere, la presenza della città diventa in alcune opere una vera e propria dimensione irrinunciabile, quasi che la città stessa fosse, più che una location, un vero e proprio personaggio. Nasce così il sottogenere del “noir metropolitano”. Con la nostra nuova proposta di Tutte le sfumature del giallo compiamo un viaggio molto circoscritto, tra le strade dei dintorni, per vedere quanti e quali siano i romanzi gialli ambientati proprio sotto casa, qui in Brianza o nella vicina metropoli, Milano. Giudicherà il lettore se si può parlare di un giallo cittadino milanese o addirittura di un giallo “brianzolo”: visita la nuova vetrina tematica, o scarica la bibliografia.
  • Giallo ridens: quando un buon giallo può anche farci divertire. La nostra nona rassegna ci porta a indagare i tentativi di tenere insieme l’impianto di base di ogni giallo che si rispetti con una qualche forma di umorismo, variamente declinata. Ci può essere l’umanizzazione dell’eroe che indaga, che mette in piazza tutto se stesso, vita pubblica e privata, con tutti i difetti, la manie e le paure che lo rendono molto simile a chi legge, creando così un anti-eroe simpatico. Oppure si può giocare sui registri dell’ironia e del sarcasmo, fornendo al protagonista uno sguardo disincantato sul mondo. O ancora si può puntare al paradosso (detective per caso che più improbabili non si può, strampalate “squadre investigative” a dir poco bizzarre, o addirittura protagonisti non umani: a indagare può benissimo essere un cane, un gatto o una pecora). C’è chi si cimenta con l’umorismo demenziale, che a dispetto delle apparenze è il più difficile che ci sia. Oppure chi fa delle caricature, o crea vere e proprie parodie del genere stesso (anti-gialli) o dei suoi simili (ad esempio, il dilagante filone dell’action movie). Quale che sia il fattore scatenante il sorriso o la risata piena, c’è tutto un universo di gialli, ad ogni latitudine, che hanno intrapreso la strada di questa unione tra azione/trama e vena umoristica. In questa bibliografia ne presentiamo 123: buona lettura!

Tutte le sfumature del giallo è sospeso da gennaio 2014, in occasione dei gruppi di lettura.