logo comunale

Nati per leggere

icona per la stampa della pagina

In che cosa consiste

Nati per leggere è un progetto di promozione della lettura ad alta voce, rivolto ai genitori di bambini in età prescolare.

L'obiettivo che si prefigge è quello di sensibilizzare le famiglie circa l'importanza di leggere ai propri figli sin dalla più tenera età.

Il libro, infatti, è un oggetto molto particolare: non soltanto un fascio di carta stampata, ma soprattutto il tramite di quello speciale legame affettuoso che si stabilisce tra adulto e bambino durante la lettura.

Nati per leggere è coordinato, a livello nazionale, dall'Associazione Italiana Biblioteche , dall'Associazione Culturale Pediatri e dal Centro per la Salute del Bambino di Trieste.

La pagina Internet del progetto nazionale è consultabile all'indirizzo: http://www.natiperleggere.it

Perché leggere da piccolissimo fa bene

La lettura a due, un bambino e un adulto che guardano insieme un libro:

  • favorisce un attaccamento sicuro: infatti leggere significa dedicare un momento esclusivo al proprio figlio condividendo un'emozione;  il piacere di leggere diventa piacere di stare insieme

  • facilita lo sviluppo delle condizioni e competenze necessarie per imparare a leggere

  • aiuta il bambino a familiarizzare con le regole del linguaggio

  • favorisce il precoce insorgere dell’intelligenza narrativa: cioè della capacità di interpretare gli eventi e costruire significati

  • aumenta l’ampiezza del vocabolario e diminuisce la “fatica” di leggere.

In senso più generale, possiamo dire che la lettura precoce produce alcuni importanti "effetti collaterali":

  • promuove la salute e il benessere psico-fisico del bambino e, di riflesso, della famiglia

  • diminuisce l’analfabetismo interrompendo il circolo vizioso della non-lettura (dalla non-lettura derivano le difficoltà di lettura e di apprendimento che a loro volta producono ulteriore non-lettura sotto forma di rifiuto di leggere)

  • spezza il circolo vizioso dell’emarginazione che, spesso, si accompagna a quello dell'analfabetismo (date le difficoltà  di comprensione e apprendimento che questo inevitabilmente produce)

  • previene l’insuccesso scolastico

  • aiuta i genitori a creare speciali momenti di contatto emotivo con i propri figli.

Perché è importante saper leggere bene

Saper leggere bene significa comprendere bene un testo scritto, di qualsiasi natura esso sia. Meglio leggiamo, più ci è facile conoscere ed imparare.

E' dalla nostra capacità di capire, di interpretare, di rielaborare le informazioni che dipende il nostro posto nel mondo, specie in una società come la nostra,  in cui i mezzi di comunicazione di massa e internet hanno un ruolo fondamentale.

immagine <c:if test='false'></c:if>

Alcuni suggerimenti per la lettura

Il gruppo di coordinamento nazionale di Nati per leggere fornisce alcuni consigli generali su quali siano i momenti più adatti per leggere al proprio bambino.

Dall'avvio del progetto ad oggi, inoltre, sono state raccolte numerose proposte di lettura, sia per gli adulti, sia per i bambini.

Le prime riguardano essenzialmente il tema della lettura ad alta voce, le seconde segnalano ai genitori alcuni titoli per cominciare l'attività di lettura, tra queste la bibliografia ufficiale, Nati per leggere: una guida per genitori e futuri lettori, con i relativi aggiornamenti.

Alla pagina I libri consigliati puoi scaricare quelle di tuo interesse.

Anche il gruppo di lavoro NPL coordinato dalla biblioteca di Brugherio offre alcune indicazioni di libri che ritiene significativi per i piccolissimi.

I testi delle bibliografie e delle relazioni, che sono state illustrate al pubblico durante gli incontri di formazione tenuti dal ottobre 2004 al 2019, possono essere scaricati alla pagina del rispettivo corso.

Nati per leggere nel 2019

A settembre 2018 il Sistema bibliotecario Nord Est Milano ha aperto un bando per reclutare alcune persone che volessero dedicare un po' del loro tempo al progetto Nati per leggere.

Dopo la selezione, i volontari sono stati chiamati a partecipare ad un corso di formazione che si è svolto presso le diverse sedi del Sistema.

Sabato 2, 9, 16, 23 febbraio 2019 al mattino, nella sala conferenze della nostra biblioteca, i volontari Nati per leggere hanno partecipato a quattro incontri loro dedicati, i cui obiettivi erano:

  • conoscere il programma Nati per leggere, le sue finalità, e la sua organizzazione;
  • conoscere le principali evidenze scientifiche e le tappe dello sviluppo del bambino in riferimento alle abilità in riferimento ai libri;
  • acquisire consapevolezza del ruolo del volontario NPL all'interno del programma;
  • apprendere e familiarizzare con alcune modalità di lettura efficaci ai fini della promozione della lettura in famiglia;
  • prendere visione della produzione editoriale disponibile dei libri per la fascia 0-6 anni;
  • conoscere i criteri di selezione dei libri per le diverse fasce di età in riferimento alle diverse tipologie e contesti di lettura;
  • comprendere aspetti specifici organizzativi e logistici del proprio lavoro;
  • conoscere le modalità di lavoro di rete, il coinvolgimento delle istituzioni e della società civile, lo sviluppo delle Unità Locali di Progetto, l'organizzazione del gruppo dei volontari NPL.

Consulta il programma degli appuntamenti.

A seguito di questo corso i volontari hanno cominciato ad operare, sia in biblioteca, sia presso il consultorio familiare.

Qui sotto trovi alcuni scatti degli incontri con i piccolissimi e le loro famiglie.

Collegati a

I volontari Nati per leggere con genitori e bambini in biblioteca e al consultorio