logo comunale

Codice della Strada

Ufficio di riferimento: Polizia Locale icona per la stampa della pagina

Violazioni al codice della strada e relative sanzioni amministrative

AVVISO DI VIOLAZIONE:

E’ il classico avviso lasciato sul parabrezza di un veicolo parcheggiato in località vietata.

Allegato all’avviso c’è un bollettino di conto corrente che consente al trasgressore di effettuare il pagamento della sanzione prima che questa venga notificata, con l’aggiunta delle spese di notifica e delle spese di accertamento sostenute dalla Pubblica Amministrazione.

Il pagamento deve necessariamente avvenire entro 10 giorni dalla data della violazione, in modo da evitare un’inutile notifica.

Qualora il pagamento venisse effettuato oltre tale termine, l’avviso di violazione verrà comunque notificato al proprietario del veicolo (entro 90 giorni), il quale sarà tenuto ad integrare la somma già pagata con quella indicata sul verbale notificatogli.

La somma indicata sull’avviso di violazione può essere versata presso un qualunque Ufficio Postale o direttamente presso il Comando di Polizia Locale che lo ha redatto (per Brugherio: Comando Polizia Locale – via Quarto 28/32).

VERBALE DI CONTESTAZIONE:

In questa categoria rientrano sia l’avviso di violazione non pagato e notificato al proprietario del veicolo, sia il verbale vero e proprio contestato sul luogo della commessa violazione direttamente al trasgressore (equivalente della notifica).

La sanzione indicata sul verbale deve essere corrisposta entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione presso un qualunque Ufficio Postale o direttamente presso il Comando Polizia Locale che ha redatto il verbale.

Superato tale termine, verrà emessa la cartella esattoriale con un importo pari al doppio della sanzione; a questo importo verranno aggiunte le relative spese e la maggiorazione del 10% per ogni semestre non pagato (art. 27 legge 689/81).

Le ricevute di pagamento vanno conservate per 5 anni perché il diritto di riscossione si prescrive entro tale termine (a meno che non intervengano motivi che lo interrompono).

IL RICORSO:

E’ l’atto attraverso il quale si contesta una violazione.

Per le violazioni al Codice della Strada, il ricorso può essere presentato, in alternativa, o alla Prefettura o al Giudice di Pace competenti per il territorio in cui la violazione è stata commessa.

Per le violazioni commesse a Brugherio, le Autorità competenti sono le seguenti:

Prefettura di Monza e della Brianza - via Prina 17 - Monza;

Giudice di Pace di Monza – Via Borgazzi 27.

Il ricorso può essere presentato solo ed esclusivamente qualora non sia stato effettuato il pagamento della sanzione (artt. 203 e 204-bis C.d.S.).

IL RICORSO AL PREFETTO DEVE:

  • essere proposto, in carta semplice, entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione.
  • essere presentato o al Comando di Polizia che ha contestato la violazione, il quale provvederà ad inoltrarlo alla competente Autorità Amministrativa, o direttamente alla Prefettura mediante raccomandata con ricevuta di ritorno (in quest’ultimo caso si consiglia di conservare la ricevuta dell’invio).

IL RICORSO AL GIUDICE DI PACE DEVE:

  • essere proposto, in carta semplice, entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione.
  • essere presentato direttamente all’Ufficio del Giudice di Pace, mediante deposito presso la Cancelleria, o inviato allo stesso Ufficio mediante raccomandata con ricevuta di ritorno (in quest’ultimo caso si consiglia di conservare la ricevuta dell’invio).