logo comunale

TA.RI. Tassa sui Rifiuti

Ufficio di riferimento: Sezione gestione entrate icona per la stampa della pagina

È il tributo destinato a finanziare i costi di raccolta e smaltimento rifiuti

È dovuto da chiunque, a qualsiasi titolo, occupa o conduce locali, indipendentemente dall'uso a cui sono adibiti, mentre è esclusa per le aree scoperte pertinenziali o accessorie non operative (giardini condominiali, cortili, ecc) e le parti comuni dell'edificio non detenute o occupate in via esclusiva (ad esempio, tetti e lastrici solari, scale, aree destinate al parcheggio).

La superficie delle unità immobiliari a destinazione ordinaria assoggettabile al tributo è quella calpestabile.

Le tariffe sono distinte tra utenze domestiche e non domestiche e sono composte da una parte fissa, riferita al costo del servizio, calcolata rispetto alla superficie dell'immobile e da una parte variabile, riferita alla quantità di rifiuti prodotti, calcolata, per le utenze domestiche, in modo presuntivo rispetto al numero dei componenti del nucleo familiare.

Le tariffe sono finalizzate ad assicurare la copertura integrale dei costi del servizio di igiene urbana per l'anno di riferimento, sulla scorta del Piano economico finanziario approvato dal Consiglio comunale.

E' obbligatorio presentare la denuncia di occupazione dei locali entro il 30 giugno successivo alla data a partire dalla quale il contribuente:

  • ha iniziato ad occupare a qualsiasi titolo locali o aree tassabili in precedenza non denunciate;
  • occupa maggiori o minori superfici dei locali o delle aree in origine denunciate;
  • ha variato la destinazione d'uso dei locali o delle aree denunciate.

La denuncia originaria o di variazione deve contenere l'indicazione del codice fiscale e degli elementi identificativi delle persone fisiche conviventi ma non risultanti nello stato di famiglia anagrafico, dell'ubicazione, superficie e destinazione dei singoli locali ed aree denunciati e delle loro ripartizioni interne, nonché della data di inizio occupazione o detenzione.

Unitamente alla denuncia debitamente compilata dovrà essere allegata una planimetria (in copia fotostatica) dei locali denunciati da cui possano essere rilevate le superfici imponibili.

La dichiarazione può essere sottoscritta e presentata da uno dei coobbligati o dal rappresentante legale (per le persone giuridiche). In caso di mancata presentazione della denuncia nel termine prescritto il contribuente è passibile di una sanzione amministrativa dal cento al duecento per cento della tassa o della maggiore tassa dovuta.

Per informazioni più dettagliate sull'applicazione della TARI nel Comune di Brugherio, si rimanda all'apposita sezione del Regolamento IUC e alle delibere di Consiglio Comunale di approvazione delle tariffe.

 

Riduzione per compostaggio degli scarti organici da parte delle utenze domestiche

Il "Regolamento per la disciplina dell'Imposta Unica Comunale (IUC)", approvato dal Consiglio comunale con propria Deliberazione n. 37 del 28/04/2014 e successivamente modificato con Deliberazione n. 64 del 21/07/2014, al comma 2 dell'art. 41 prevede che "alle utenze domestiche che abbiano avviato il compostaggio dei propri scarti organici ai fini dell'utilizzo in sito del materiale prodotto si applica una riduzione del 15% della quota variabile della tariffa.

La riduzione è subordinata alla presentazione, entro il mese successivo all'avvio del compostaggio, di apposita istanza, attestante l'attivazione del compostaggio domestico in modo continuativo e corredata di idonea documentazione, anche fotografica".

Per meglio comprendere l'applicazione di questa misura, si precisa che, così come riporta il succitato Regolamento, "La tariffa è composta da una quota fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, riferite in particolare agli investimenti per opere e ai relativi ammortamenti, e da una quota variabile, rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, alle modalità del servizio fornito e all'entità dei costi di gestione, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio, compresi i costi di smaltimento" (art. 32 – comma 1) e che "la quota variabile della tariffa per le utenze domestiche è determinata in relazione al numero degli occupanti" (art. 33 – comma 2).

Il modulo da utilizzare per l'istanza che il contribuente deve presentare per chiedere la riduzione, espressamente prevista dal Regolamento, è a disposizione dei contribuenti presso lo sportello dell'Ufficio Tributi del Comune o scaricabile dal sito web istituzionale del Comune al seguente indirizzo: 

http://www.comune.brugherio.mb.it/export/sites/default/moduli/ModuliTributi/tari2017/RICHIESTA_RIMBORSO.pdf

 

INFO:

Ufficio Tributi Comune di Brugherio Piazza Cesare Battisti, 1 – 20861 Brugherio (MB)

Tel.: 039.28.93.315 – 039.28.93.318 Fax: 039.28.93.209 

mail: tributi@comune.brugherio.mb.it - PEC: protocollo.brugherio@legalmail.it

Documenti collegati

Denuncia di inizio Utenza domestica
Denuncia di inizio Utenza NON domestica
Denuncia di Cessazione Utenza NON domestica
Denuncia Cessazione per Emigrazione
Denuncia Cessazione per Decesso
Denuncia Cessazione Generica
Denuncia Variazione Superficie
Richiesta Riduzione
Richiesta di Rimborso

Link utili