logo comunale logo 150

Tempietto di San Lucio

icona per la stampa della pagina
Tempietto di San Lucio (interno) - By Andrea731 (Own work) - via Wikimedia Commons
Tempietto di San Lucio (interno) - By Andrea731 (Own work) - via Wikimedia Commons

Con una storia davvero unica, il tempietto di San Lucio è uno dei monumenti più importanti della città.

Costruito nel Cinquecento come cappella di Sant'Antonio da Padova annesso al convento dei frati minori di Lugano, a seguito della soppressione napoleonica degli ordini religiosi fu messo all'asta e acquistato dai fratelli Albertolli.
Fu poi smontato e venduto successivamente a Gian Mario Andreani, che finanziò il trasporto delle pietre fino a Moncucco, dove venne ricostruito accanto a Villa Sormani nel 1837, in stile neoclassico, e dedicato a San Lucio papa.

Ha una pianta a croce greca, una cupola e uno stile che hanno suggerito l'ipotesi di attribuzione, in realtà erronea, al Bramante.
Il pronao e la scalinata neoclassici, progettati dall’architetto Giocondo Albertolli, sono ottocenteschi. L'interno, invece, è cinquecentesco.
Degni di interesse all'interno sono le decorazioni e i 48 medaglioni in pietra che rappresentano fatti della vita di Cristo, immagini di santi (Antonio, Lorenzo, Bernardino, Francesco), motivi ornamentali e simbolici, grottesche, raffigurazioni fantastiche di animali mitologici.

Il tempietto è stato restaurato nel 1994 dal Comune di Brugherio, che l'aveva acquistato nel 1988.
Della cerimonia di inaugurazione esistono numerose fotografie e testimonianze filmate, molte delle quali consultabili online su Biblioclick.it

English version (Wikipedia)

Argomenti correlati

Scopri di più

Codice QR della voce Chiesa di San Lucio su Wikipedia
Codice QR della voce Chiesa di San Lucio su Wikipedia

Alcune immagini dell'inaugurazione del 1994 dall'archivio foto della Biblioteca Civica