logo comunale logo 150

Il portale di storia locale del Comune di Brugherio

icona per la stampa della pagina

Cos'è

Il portale di storia locale di Brugherio (inaugurato nel dicembre 2016 in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario di fondazione del Comune) è una sorta di centro di documentazione della storia e della realtà cittadina, realizzato con il preciso intento di "restituire" alla comunità la più ampia possibilità di accesso agli strumenti di ricerca e alle fonti, affinché diventino patrimonio di tutti.

Si tratta del frutto di un prezioso e capillare lavoro di digitalizzazione, inventariazione e catalogazione, svolto dai bibliotecari con l'aiuto di un gruppo di appassionati volontari della Sezione di storia locale della Biblioteca Civica.

Ciò ha permesso la creazione di un'ampia collezione digitale di fotografie, mappe e documenti di varia natura, che sono stati e verranno mano a mano messi a disposizione su questo portale, da cui si può accedere anche ad altre risorse utili alla ricerca: il catalogo del Sistema Bibliotecario Nord-Est Milano, i siti web di Wikipedia, Wikimedia Commons, Wikivoyage e YouTube.

Perché

L’idea di un portale dedicato alla storia locale nasce dalla consapevolezza che in una fase di grandi mutamenti sociali, culturali, economici e urbanistici, non si possa prescindere dalla conservazione e valorizzazione della memoria.

Conoscere il passato costituisce infatti una delle ragioni per non sentirsi estranei al luogo in cui si vive e per riflettere su un patrimonio che riguarda il passato, ma coinvolge anche il presente e il futuro della comunità a cui si appartiene.

Per chi

Il portale di storia locale offre a studenti, studiosi, insegnanti, ma anche a curiosi e turisti, la possibilità di documentarsi sulla città, grazie a una pluralità di temi e immagini, che consentono una consultazione interessante sia sotto il profilo della ricerca, sia per puro svago.

Cosa

Nelle aree che costituiscono il portale vengono rispettivamente descritti:

  • i luoghi d'interesse storico-artistico di Brugherio, corredati da una scheda che ne illustra le principali caratteristiche e rimanda ai documenti, spesso disponibili online, in cui reperire ulteriori informazioni;
  • le fonti (libri, documenti d'archivio, fotografie, mappe, rassegne stampa, manifesti e volantini, calendari, tesi di laurea, saggi, filmati) che sono a disposizione per la ricerca storica;
  • gli archivi in cui le diverse fonti storiche sono conservate: più spesso la sezione di storia locale della biblioteca, ma anche Wikipedia e siti correlati, o, ad esempio, YouTube.

Come

Il portale non è uno statico “museo” di storia locale, ma uno strumento di partecipazione, che necessita dell’apporto di tutti per poter crescere e svilupparsi.

La sezione di storia locale della biblioteca e questo portale si arricchiscono entrambi continuamente e sono in perenne evoluzione: un lavoro a cui ciascuno può collaborare con suggerimenti, testimonianze, ricordi, prestiti o donazioni di materiale documentario. Il contributo di ognuno è prezioso.

 

Laura Valli
Assessora alle Politiche Culturali e Partecipazione